Segretario

Print Mail Pdf

segretario

Mons. Arthur Roche è nato il 6 marzo 1950 a Batley Carr, New Yorskire, in Inghilterra. Dal 1969 al 1975 frequenta la Pontificia Università Comillas presso il St. Alban’s College di Valladolid (Spagna) dove consegue la Laurea in Sacra Teologia. Viene ordinato Sacerdote il 19 luglio 1975 nella Diocesi di Leeds (UK).

 

Dal 1975 al 1978 è Vice-parroco della chiesa di Holy Rood a Barnsley. Nel 1979 è nominato Vice-Cancelliere della Diocesi di Leeds. Dal 1982 al 1989 lavora presso la Cattedrale di San Anne. Dall’agosto del 1986 al 1991 è Amministratore Finanziario della Diocesi di Leeds. Dal gennaio 1989, per circa due anni, è anche parroco della chiesa di St. Wilfrid. Dal 1991, a Roma, approfondisce i suoi studi presso la Pontificia Università Gregoriana.

 

Dal 1992 al marzo 1996 è Direttore Spirituale del Venerabile Collegio Inglese di Roma. Nell’Aprile del 1996 è nominato Segretario Generale della Conferenza Episcopale di Inghilterra e Galles e Prelato d’onore di Sua Santità. Il 12 aprile del 2001, il Papa San Giovanni Paolo II lo nomina Vescovo Ausiliare dell’Arcidiocesi di Westminster e Vescovo titolare di Rusticiana. Il 10 maggio 2001 riceve la Consacrazione Episcopale dal Card. Murphy-O’Connor. Dal 2001 al 2002 è Presidente della Commissione per gli Affari Pastorali, della Commissione Finanziaria e della Società dei Bambini Cattolici dell’Arcidiocesi di Westminster. Il 16 luglio del 2002 diviene Vescovo Coadiutore della Diocesi di Leeds e viene anche nominato Presidente della Commissione Internazionale in lingua Inglese per la Liturgia (ICEL). Il 7 aprile del 2004 è nominato Vescovo della Diocesi di Leeds e Presidente del “Department of Christian Life and Worship” della Conferenza dei Vescovi d’Inghilterra e Galles. È membro del Comitato Permanente del CBCEW e uno dei tre Vescovi responsabili del Venerabile Collegio Inglese di Roma e Valladolid (Spagna), e del Collegio Beda di Roma.

 

Il 26 giugno del 2012, Papa Benedetto XVI lo nomina Segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, elevandolo in pari tempo alla dignità di Arcivescovo.